Chrome consuma troppa RAM e CPU? Ecco come fare

Condividi

chrome consuma troppa ram cpu

Google Chrome consuma troppa RAM e CPU? Vediamo in questo articolo come ridurre al minimo il consumo di risorse da parte di questo browser

Il browser Google Chrome sul tuo computer consuma troppa RAM e CPU? Si, lo so, è fastidioso, soprattutto se provi a guardare un video su YouTube mentre hai la scheda di Facebook aperta…addio fluidità. Ma sei nel posto giusto, perchè in questo articolo ti diremo come risolvere il problema in pochi e semplici passi, hardware permettendo.

Potrebbe interessarti: “Qual è il miglior browser per Windows 10? Ecco la risposta

Ridurre i consumi di RAM e CPU di Google Chrome

Prima di dirti cosa fare vogliamo però dirti una cosa molto importante che su altri siti web sui quali abbiamo cercato una soluzione prima di scoprirla da soli, non abbiamo trovato: se il tuo PC è troppo datato, se hai un hardware troppo poco prestante o se hai tipo 1 GB di RAM, non potrai fare miracoli…ed il procedimento descritto in questo articolo non risolverà il problema. Dunque, prima di continuare a leggere, assicurati di avere un PC con almeno 4GB di RAM ed un processore almeno dual core. Se così non fosse, purtroppo dovrai convincerti ad utilizzare altri browser più leggeri (nei prossimi nostri articoli ti stileremo una lista dei migliori e più completi). Fatta questa premessa, vediamo come procedere:

  1. Nella barra degli indirizzi in alto digita “chrome://settings/” e premi Invio;
  2. Scorri in basso alla pagina che si aprirà e rimuovi la spunta “Usa accelerazione hardware se disponibile“;
  3. Sempre nella barra indirizzi digita “chrome://flags/” e premi Invio;
  4. Ora cerca la voce: “Disattiva elementi canvas 2D accelerati“ e clicca su Abilita. Riavviate ora Chrome per iniziare già a notare un lieve miglioramento;
  5. Eliminate infine le estensioni che non utilizzate. Per farlo cliccate sui tre puntini verticali in alto a destra di Chrome e selezionate le voci “Altri strumenti -> Estensioni“. Ora dalla pagina delle estensioni, eliminate tutte quelle che non utilizzate e alla fine dell’operazione riavviate ancora una volta Chrome per concludere l’operazione.

Se dopo questi 5 punti ancora non avrai notato miglioramenti, allora può essere che il problema non sia Chrome in se stesso ma qualche problema software del tuo computer. Controlla dunque che i driver del tuo PC siano aggiornati, soprattutto quelli della scheda video e per ultimo, prova a fare una pulizia dei file spazzatura accurata con CCleaner (versione gratuita).

– 57 visite


Condividi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.